RIQUALIFICAZIONE E VALORIZZAZIONE TURISTICO-CULTURALE DEL BORGO STORICO
Mapello, BG

TEAM DI PROGETTAZIONE

dott. architetto paesaggista Luigino Pirola

Collaboratori:

dott. architetto paesaggista Valter Nava
dott. architetto Clemens C. Lecchi
dott. agronomo e dott. in architettura del paesaggio Raffael Cobellis
dott. in architettura del paesaggio Davide Grasso
dott. in architettura del paesaggio Matteo Sburlino

Il quadro complessivo delle opere previste è riassunto dai contenuti della tavola 2.a – planimetria generale – insieme delle opere previste. Sull’elaborato sono indicati gli interventi sull’intero territorio comunale, che si dispongono come tasselli di valorizzazione della rete costituita da luoghi e percorsi.

 

Gli elementi sono:
- il recupero del rustico

– cabina di regia dell’azione di promozione e valorizzazione del           borgo
- la realizzazione di segnaletica
- la sistemazione di un parcheggio esistente, situato presso il               Santuario di Prada.


L’idea complessiva è questa: il parcheggio potrà ospitare i mezzi dei visitatori, che verranno poi indirizzati dalla segnaletica verso il cuore del borgo e, in particolare, proprio al punto di informazione ospitato nel rustico recuperato. Presso l’infopoint, i turisti potranno poi acquisite tutte le informazioni per la visita del borgo e dei territori del contesto, aiutati sempre dalla segnaletica.


Una prima esplicitazione più dettagliata degli elementi costituenti il progetto è osservabile alla tavola 2.b: qui, in particolare, si trovano indicazioni in merito alla sistemazione del parcheggio e alla realizzazione della segnaletica.


Le tavole successive sono invece dedicate più in dettaglio al recupero del rustico che ospiterà l’infopoint. La tavola 2.c mostra piante e alzati dell’edificio e della corte/piazzetta su cui si affaccia, allo stato di fatto. L’edificio appare bisognoso di recupero e prospetta su uno spazio aperto che ben si presta
ad essere attrezzato come luogo di accoglienza per visitatori. La tavola 2.d mostra quindi il progetto complessivo di recupero di edificio e piazzetta. L’edificio ospiterà, a piano terra, il punto di
informazione turistica vero e proprio, dotato di spazio reception, di un locale per la visione di materiali – anche multimediali – a disposizione dei visitatori e di un ulteriore locale da utilizzare come ufficio. Proprio in quest’ultimo spazio verranno messe a punto le programmazioni relative alle strategie di promozione e
di organizzazione di eventi e attività culturali. Il piano superiore sarà destinato ad altra funzione – ufficio tecnico comunale – ma l’intera facciata dell’edificio diventerà elemento fortemente iconico riferito all’attività di promozione dell’infopoint. Infatti, si prevede la sistemazione della facciata con grandi vetrate che riprodurranno immagini simboliche di paesaggi e luoghi del borgo. Il progetto è rappresentato alla tavola 2.f. La facciata, di fatto, si pone sullo sfondo della piazzetta, che sarà risistemata come illustrato alla tavola 2.e. La sua pavimentazione sarà parzialmente rifatta, per rendere il luogo più consono ad ospitare alcune sedute ombreggiate da alberi. Dalla parte opposta rispetto all’infopoint, un apposito spazio ospiterà parcheggi per le biciclette, con un punto di ricarica per bici elettriche.